Quando il tempo passa non te ne rendi conto, non ti rendi conto di quello che stai facendo e di come lo stai facendo. Non ti rendi conto soprattutto del fatto che il tempo sta passando e che stai invecchiando, che ogni giorno va ad impilarsi sopra a quello precedente.

Però, capitano momenti nella vita dove gli occhiali si dis-appannano e vedi il mondo con occhi diversi, capisci che puoi svegliarti ed alzarti per cambiare qualcosa.

Dopo quasi 8 anni è successo, un po’ per fortuna e un po’ per caso.

Tra qualche ora farò un “dd if=/dev/zero of=/dev/sda” e chi si è visto si è visto. Fino a qualche mese non me lo sarei neanche immaginato, invece eccomi qua a dover uccidere il mio povero “supergiovane”.

Si, perché supergiovane è il suo nome, è l’hostname del mio PC in ufficio. Ero il più giovane sviluppatore e come potevo esimermi da dare un nome del genere al mio PC? Un po’ giocoso, un po’ vero.

Ma ora non sono più quel bambinetto, le cose son cambiate. Ora si ricomincia.

Scusa supergiovane, ti terrò sempre nel cuore. Tra qualche ora mi sveglierò per ricominciare una nuova vita… dalle tue ceneri.

 

Notte

Processing your request, Please wait....